Intervista polifonica: I personaggi di Windsor

 


PREMESSA

Questa intervista ai personaggi nasce dall’incapacità di uno dei membri della redazione di TeatroIndirigibile di tenere le idee legate ai propri neuroni. Per onestà intellettuale, bisogna affermare che l’idea è davvero brillante e che colui che sta scrivendo la premessa è l’autore di quella idea geniale nonché auto-elogiatore. Questo lavorio di pensieri intorno alle domande è costato all’autore molta fatica e logorio di personalità, tant’è che ora è in cura da un’eccellente psicologa che l’ha aiutato e riequilibrato.

Ma bando alle ciance e vediamo cosa accade a Windsor.


ISTRUZIONI PER L’USO

Un illustre giornalista si è recato nel prospero Regno Unito per dialogare con gli abitanti di Windsor, ivi ha incontrato il curato Page, Margherita nonché sua moglie, Anna la loro bella figliola, il borghese Ford e sua moglie Alice, il nipote del giudice di pace del paese, ovvero Slender, il cavaliere Falstaff e i suoi due scagnozzi: Pistola e Bardolfo.
Read More …

La Recensione: “Nathan il saggio”


a cura di Francesca Perissinotto

 

Vent’anni fa, Teatroindirigibile nasceva per mettere in scena Nathan il saggio, capolavoro di Gotthold Ephraim Lessing. Vent’anni dopo, le scene, gli attori, gli applausi, in un contesto più attuale che mai.

I fatti portati in scena sono ambientati nella Gerusalemme della terza crociata. Protagonisti sono Nathan (Claudio Riva), Saladino (Roberto Orsenigo) e un templare (Stefano Livio). Graziato da Saladino per un’insolita somiglianza al fratello Assad, mancato da due decenni, il giovane templare vede una casa bruciare e, senza pensarci troppo, salva la giovane donna al suo interno, Recha (Sofia Orsenigo). Al ritorno dai suoi viaggi di mercante, Nathan Read More …

La Recensione: “Otto donne e un mistero”


a cura di Francesca Perissinotto

 

Una sola parola può descrivere la messa in scena di Teatroindirigibile di “Otto donne e un mistero”: esplosiva.

Nata dalla mano del drammaturgo Robert Thomas nel 1958 e portata alla fama popolare dal registra cinematografico François Ozon, la vicenda narra del ritrovamento del cadavere di Marcel, padre di famiglia, assassinato nella sua stanza. Nella casa si trovano in quel momento sette donne Read More …