Il teatro comico, 7 e 14 aprile 2018

di Carlo Goldoni
Regia di Renzo Mariani
Compagnia Teatroindirigibile

 

In un teatro, una compagnia sta provando la farsa Il padre rivale del figlio; ci sono le maschere (Pantalone, Brighella, il Dottore, Arlecchino, Colombina), gli attori che interpretano le amorose e gli amorosi; c’è un capocomico, Orazio, che vuole convincerli ad abbandonare la tradizione dell’improvvisazione tipica della Commedia dell’Arte per imparare a studiare, a “pensare” e a sostenere il personaggio a partire da un testo scritto. Questa è, in breve, la trama de Il teatro comico, che Carlo Goldoni scrive nel 1745 per teorizzare – non solo per iscritto, ma direttamente sulla scena – il passaggio dal teatro “all’improvviso” al realismo della commedia di carattere che il drammaturgo veneziano stava elaborando in quegli anni. Praticamente. Nel Teatro Comico – in pratica l’atto di nascita del teatro moderno italiano – Goldoni mette in atto l’astuzia teatrale di raccontare la riforma che ha in mente facendola recitare ai suoi attori, immedesimando se stesso nel personaggio del capocomico Orazio.

Prenotazioni a partire da: martedì 03 aprile 2018

Teatro comico: guida per lo spettatore


a cura di Giacomo Maj

Ormai Il teatro comico di Carlo Goldoni, prossimo spettacolo in rassegna, si avvicina. L’evento è di una portata piuttosto rilevante, bisogna quindi fare un esame di coscienza serio, da attori responsabili di fronte al proprio pubblico, da persone cresciute e mature. Noi l’abbiamo fatto ed è per questo che, come si suole dire con un’efficace perifrasi, mettiamo prontamente le mani avanti. Beh però, in effetti, a dirla così suona maluccio. Spieghiamoci meglio, allora. Riguardo questo spettacolo ci sono alcuni aspetti da chiarire, ma non per giustificarci preventivamente – per l’amor del cielo –, né perché vi sia motivo di fraintendersi o protestare, no. E’ necessario chiarirsi, perché il testo è incentrato su una tematica bella e importante, semplice (essa è infatti inevitabilmente sotto gli occhi di tutti voi) ma definita da alcuni termini specifici e scelti. Questa tematica è il teatro. I termini tecnici sono necessari a meglio definire la questione, e quando esistono dei termini così ricercati significa che qualcuno si è molto occupato di questa questione. E se qualcuno si preoccupa molto di qualcosa è perché da quel qualcosa ha molto imparato e ricevuto, e vuole migliorarlo affinché cresca e affinché altri possano trarne lo stesso beneficio.


Read More …

La Recensione: “I pettegolezzi delle donne”, di Carlo Goldoni


a cura di Benedetta Scillone

 

Quando il pettegolezzo é di scena

Nel corso di quasi trent’anni non avremmo mai pensato di dover affrontare il dialetto veneziano, ma immaginiamo che nemmeno i ragazzi andati in scena sabato sera con l’opera di Goldoni se lo siano mai sognato: utilizzare nel 2016 il veneziano del Settecento, in piena terra comasca.

Facile, no?

Read More …