“Antigone” di Sofocle – 12 e 19 dicembre


di Sofocle
Regia di Renzo Mariani
Compagnia Teatroindirigibile

Antigone

Nella mitologia greca e nella tragedia scritta da Sofocle nel V secolo a.C., la giovane Antigone rappresenta la coraggiosa eroina della libertà di coscienza, perché sfida il potere e sacrifica la vita pur di assicurare al corpo del fratello Polinice la sepoltura che Creonte, il nuovo re di Tebe, non vuole concedergli per motivi politici. Il suo gesto coraggioso e le nobili motivazioni che lo ispirano hanno fatto di lei un simbolo dell’emancipazione femminile e della libertà di coscienza contro ogni sopraffazione esterna. La fierezza e il carattere forte di Antigone, il suo amore incondizionato per il fratello, la nobiltà dei suoi ideali, il suo coraggio hanno affascinato generazioni di spettatori e di lettori della tragedia di Sofocle. In epoca moderna la sua vicenda ha ispirato, tra l’altro, le rielaborazioni di Vittorio Alfieri e, nel Novecento, di Bertolt Brecht e di Jean Anouilh.

Prenotazioni a partire da: sabato 5 dicembre 2015

La Recensione: “Atti unici” di Campanile


a cura di Francesca Perissinotto

 

Nessuna messa in scena poteva rappresentare meglio l’apertura della rassegna curata da Teatroindirigibile rispetto agli Atti unici di Campanile, per la regia di Giacomo Cattaneo.

Atti unici

A riflesso dello spirito eclettico della Compagnia figinese, sette diversi testi compongono la miscellanea teatrale della serata, divisa in due atti dedicati rispettivamente a Una moglie nervosa, Dramma di mezzanotte, Acqua minerale, Il biglietto da visita, Il nuovo pensionante e L’occasione da una parte, e il più lungo Delitto a Villa Roung dall’altra. Il pubblico che accede alla sala, del resto, è accolto da un sipario chiuso, come in continuità rispetto al termine della scorsa stagione, coronata dai Fiori d’acciaio per la stessa regia; ogni testo del primo atto vede quindi la cesura del buio in sala, in un montaggio di immagini frenetiche il cui unico raccordo sono gli applausi della platea. Se i diversi pezzi forniscono così delle vere e proprie spinte della Compagnia verso il pubblico, verso l’inizio di un nuovo anno insieme in nome del teatro, con Delitto a Villa Roung il passaggio sembra compiuto: lo spettatore respira la stessa aria degli attori, vive delle loro emozioni ed è, ormai, rapito nell’iperuranio della scena. Read More …

Atti Unici – 14 e 21 Novembre 2015


di Achille Campanile
Regia di Giacomo Cattaneo
Compagnia Teatroindirigibile

Atti unici

Achille Campanile fu autore geniale e versatile: scrittore, commediografo, giornalista e sceneggiatore per il cinema, che con umorismo surreale e i tipici giochi di parole è stato testimone e coscienza critica della vita e del costume della società italiana. Teatroindirigibile gli rende omaggio presentando sette fra i suoi atti unici più significativi. Opere brevi, fulminanti, che conquistano lo spettatore con i loro giochi di parole (Dramma di mezzanotte), con situazioni paradossali, anticipatrici del teatro dell’assurdo di Ionesco (Una moglie nervosa, L’occasione e Il nuovo pensionante), con lo stravolgimento della vita quotidiana, fino alla esasperazione in un crescendo esilarante (Acqua minerale e Il biglietto da visita). Delitto a Villa Roung è invece una parodia del classico giallo inglese che viene però capovolto, mescolato e servito in un modo del tutto originale e sorprendente.

Prenotazioni a partire da: sabato 7 novembre 2015