“(S)Legati”: intervista a Fabris e Bicocchi


a cura di Francesca Perissinotto

ComoLive

L’articolo pubblicato presso ComoLive

(S)Legati, in scena a Figino Serenza il 9 gennaio 2015, racconta l’incidente di Simon Yates e Joe Simpson, che nel 1985 scalarono gli oltre 6300 metri della parete ovest del Siula Grande, nelle Ande peruviane: durante la discesa, Simpson si rompe una gamba e, nonostante gli estremi tentativi di Yates per salvarlo, quest’ultimo è costretto a tagliare la corda che li teneva uniti, legati, sicuro di condannare l’amico ma consapevole di fare l’unica cosa in grado di salvare almeno uno di loro. Da anni Mattia Fabris e Jacopo Bicocchi rappresentano questa storia, condividendola con il pubblico nei teatri e in quota, nei rifugi.

Read More …

(S)Legati – 9 gennaio 2016


di e con Jacopo Bicocchi e Mattia Fabris
Compagnia Teatri in quota – Milano

Slegati

1985, gli alpinisti britannici Joe Simpson e Simon Yates hanno conquistato la parete Ovest della Siula Grande (6344 m) sulle Alpi Peruviane. Durante la discesa, a 5800 metri, avviene un terribile incidente: per una banale manovra Simpson si rompe una gamba. Da quel momento tutto cambia e, dopo vari tentativi, l’unica strada da percorrere è tragica: Yates è costretto a tagliare la corda che sino a quel momento ha tenuto legati i due amici nella loro difficile impresa. (S)Legati racconta l’incredibile storia vera accaduta a Yates e Simpson, tratta da uno dei libri di alpinismo più letti al mondo, La morte sospesa. Gli attori Jacopo Bicocchi e Mattia Fabris hanno realizzato la drammaturgia e interpretano sulla scena i due alpinisti, realizzando uno spettacolo avvincente, dal ritmo serrato, ricco di autentiche emozioni, che conquisterà non solo gli amanti della montagna, ma tutti gli spettatori appassionati di un teatro moderno e innovativo.

Prenotazioni a partire da: sabato 2 gennaio 2016